Pighi

Cerca

impianti di spegnimento.

impianti di spegnimento.

A seconda degli ambienti e delle necessità ci sono diversi impianti antincendio che corrispondono a diverse modalità di spegnimento, oltre agli impianti sprinkler:

  • a gas inerte
  • a gas chimico
  • a CO2
  • a polvere
  • a schiuma

impianti di spegnimento.

Gli impianti di spegnimento a gas inerte sono sistemi per estinguere gli incendi mediante il rilascio di gas come azoto, argon o miscugli (non infiammabili, non tossici e non conduttivi dell’elettricità). Questi gas riducono la concentrazione di ossigeno nell’ambiente a un livello insufficiente per sostenere il fuoco.

Vantaggi  

  • Impatto ambientale nullo
  • Basso costo agente estinguente
  • No shock termico ad apparecchiature elettroniche
  • Visibilità totale in fase di scarica

Locali da proteggere 

  • Archivi storici
  • Banche
  • Librerie
  • Depositi di libri rari
  • Centri comunicazioni
  • Stoccaggio di liquidi infiammabili
  • Pelliccerie
  • Locali CED
  • Centrali telefoniche 
  • Cabine elettriche

Gli impianti di spegnimento a gas chimico sono progettati per spegnere gli incendi attraverso il rilascio di agenti chimici specifici che interrompono la reazione a catena essenziale per il mantenimento del fuoco. Questo può coinvolgere l’assorbimento di calore, l’inibizione della reazione chimica o la separazione dei componenti del fuoco. Questo sistema riduce notevolmente la possibilità di reinnesco, soprattutto negli incendi di classe A che coinvolgono materiali combustibili come legno, carta e tessuti.

Vantaggi  

  • Estinzione rapida dell’incendio
  • Bassi costi di installazione e manutenzione
  • Ridotto ingombro per stoccaggio bombole

Locali da proteggere 

  • Archivi storici, gallerie d’arte, musei
  • Centri finanziari e banche
  • Librerie e depositi di libri rari
  • Centri comunicazioni
  • Stoccaggio di liquidi infiammabili
  • Impianti petrolchimici
  • Aziende farmaceutiche
  • Università
  • Aree normalmente occupate da personale
  • Pelliccerie
  • Centri Elaborazione Dati
  • Centrali telefoniche
  • Cabine elettriche
  • Apparecchiature di telecomunicazione
  • Sale computer
  • Sale di controllo

L’anidride carbonica (CO2) è un gas incolore, inodore e non conduttivo che agisce contro il fuoco, sopprimendo l’ossigeno necessario per sostenere la combustione. Questi impianti sono utilizzati in particolare negli ambienti in cui l’uso di acqua o schiuma potrebbe causare danni ad apparecchiature sensibili. L’impianto di spegnimento è collegato a serbatoi di CO2 in forma liquida, che viene erogata sotto forma di gas tramite ugelli.

Vantaggi  

  • Minimi danni alle apparecchiature elettriche e sensibili 
  • Notevole risparmio sui costi di pulizia
  • Ritorno all’operatività quasi istantaneo

Locali da proteggere

  • Apparecchiature ed installazioni elettriche sotto tensione (macchine,
  • trasformatori; cabine di verniciatura
  • Forni di essiccazione 
  • Centrali elettroniche e centri elaborazione dati
  • Magazzini chiusi, condotti e cunicoli per polveri 
  • Macchine per filatura di tipo chiuso
  • Silos
  • Archivi 
  • Materiali liquidi e gassosi
  • Trafilerie, laminatoi
  • Vani motore
  • Vasche per tempra

Gli impianti di spegnimento a polvere sono sistemi di protezione antincendio che utilizzano polveri chimiche secche a base di ammonio fosfato, bicarbonato di sodio o altri tipi di polveri chimiche specializzate. Queste polveri sono progettate per interrompere la reazione chimica di combustione e privare il fuoco dell’ossigeno necessario. L’impianto di spegnimento a polvere può essere: 

  • a saturazione totale, che scaricano la polvere nella parte alta dell’ambiente protetto,
  • a saturazione localizzata, che scarica la polvere direttamente sugli apparecchi e sui materiali da proteggere.

Vantaggi  

Il residuo di polvere non provoca danni alle apparecchiature protette.

Locali da proteggere

  • Apparecchiature elettriche all’aperto
  • Trasformatori
  • Locali di stoccaggio materiali ad alte temperature
  • Pensiline di carico di prodotti petroliferi
  • Stazioni di pompaggio
  • Centrali a gas
  • Piattaforme offshore
  • Mulini
  • Banchi prova 
  • Circuiti idraulici 
  • Hangar
  • Serbatoi gpl e prodotti chimici
  • Navi cisterna per il trasporto di prodotti chimici e gassosi
  • Impianti di rifiuti speciali
  • Depositi di petrolio

Gli impianti di spegnimento a schiuma sono sistemi di protezione antincendio che utilizzano una miscela di acqua e schiumogeno per spegnere gli incendi, che è una sostanza chimica progettata per generare schiuma stabile quando viene miscelata con acqua. La schiuma crea un cuscino isolante sopra il fuoco e lo soffoca impedendo l’accesso dell’ossigeno e abbassando la temperatura. Questo è particolarmente efficace per incendi di classe A (materiali solidi combustibili) e incendi di classe B (liquidi infiammabili).

Vantaggi  

  • La schiuma a differenza dell’acqua, non provoca danni alla struttura, agli impianti e alla merce in deposito non aggredita dall’incendio
  • La schiuma al suo stato denso impedisce il contatto con l’ossigeno
  • La schiuma ha un effetto raffreddante che sottrae calore all’incendio

Locali da proteggere

  • Depositi di materiali combustibili
  • Depositi di materiali e liquidi infiammabili 
  • Archivi
  • Sala pompe raffinerie
  • Vasche di decantazione olii
  • Porti, eliporti e aeroporti 
  • Serbatoi liquidi infiammabili
  • Bacini di contenimento liquidi infiammabili 
  • Stive di navi